Categorie
Accessori acquario

Tester pH

Test elettronico a batteria per la misurazione del pH, basta premere il pulsante on/off ed attendere una ventina di secondi per avere una misurazione sufficientemente accurata del pH in acquario.

TEST pH
TEST pH

La manutenzione

Dopo aver effettuato una misurazione bisogna evitare che si formino incrostazioni di calcare sulla sonda. Per fare ciò basta lasciare per un breve tempo la sonda del tester a mollo in acqua d’osmosi (demineralizzata).

Precisione dello strumento

Come sapere se la misurazione è corretta? Purtroppo non è possibile, ricordiamoci che si tratta di uno strumento la cui produzione costa non più di 1 o 2 euro, in pratica un giocattolo. Possiamo però avere due tester e confrontare i valori, se sono molto vicini possiamo considerarli accurati.
Sinceramente non ho mai notato misurazioni con valori poco realistici, anzi posso affermare che questo strumento è sicuramente più semplice ed efficace dei test a reagente liquido

Calibrazione dello strumento

  • Accendi lo strumento con il pulsante ON
  • Sciogli la bustina pH 4.00 in un bicchiere con 250 ml di acqua distillata a temperatura 25°C
  • Sciogli la bustina pH 6.86 in un altro bicchiere con 250 ml di acqua distillata a temperatura 25°C
  • Immergi l’elettrodo nella soluzione a PH 6.86 a temperatura 25°C
  • Premi il pulsante “CAL” per 5 secondi e poi rilascialo
  • Sul display appare 6.86 lampeggiante, aspetta che il display smette di lampeggiare, a questo punto sciacqua l’elettrodo con acqua distillata e poi asciugalo con un pezzo di carta assorbente
  • Immergi l’elettrodo nella soluzione a PH 4.00 a temperatura 25°C
  • Premi il pulsante “CAL” per 5 secondi, quindi rilascialo, poi premilo nuovamente e rilascialo immediatamente
  • Sul display appare 4.00 lampeggiante, aspetta che il display smette di lampeggiare, a questo punto sciacqua l’elettrodo con acqua distillata e poi asciugalo con un pezzo di carta assorbente
  • Puoi utilizzare le soluzioni con pH 4.00 e pH 6.86 per fare delle prove con il tester, se questo non misura correttamente i valori dovresti ripretere la calibrazione.
  • Se il pH che devi misurare è molto superiore al 7, conviene effettuare la calibrazione con soluzione a pH 6.86 e quella a pH 9.18.

Scopo della misurazione del pH

Quando si utilizza la CO2 la misurazione del pH è necessaria per confrontarla assieme al valore del KH nella tabella per rilevare la CO2 in acqua.
Pesci e piante hanno delle preferenze di pH per mantenere il loro stato di salute, indicativamente un pH 7 è un buon compromesso in acqua per la maggior parte di pesci e piante che troviamo nei negozi. Alcune rare specie invece hanno bisogno di valori di pH più estremi.

Come si modifica il pH

Con un KH 6-10 o poco più con la CO2
Con un KH 0-5 con acidificanti naturali come foglie di catappa, foglie di quercia
Con un KH 6-10 con torba di sfagno
Ricordiamoci sempre che con un KH 4 o minore i valori dell’acqua possono diventare instabili, che le modifiche vanno provate prima fuori dall’acquario perché un cambiamento inaspettato nei valori del pH può uccidere gli esseri viventi in acquario.